AO Cosenza, Siciliano UIL FPL “a rischio il pagamento spettanze per obiettivi raggiunti dal personale sanitario”

AO Cosenza, Siciliano UIL FPL “a rischio il pagamento spettanze per obiettivi raggiunti dal personale sanitario”

COMUNICATO STAMPA

AO Cosenza, Siciliano UIL FPL “a rischio il pagamento spettanze per obiettivi raggiunti dal personale sanitario” L’Azienda Ospedaliera di Cosenza continua a versare in una condizione di grave emergenza. Da un lato per problematiche antiche ancora non risolte, quali la mancanza di personale in quasi tutti i reparti sanitari, tecnologia sanitaria da rinnovare, posti letto attivi inferiori a quelli previsti ed autorizzati dal piano regionale, dall’altro in quest’ultimo periodo si sta affacciando una problematica nuova e grave che colpirebbe i dirigenti medici e sanitari in modo inatteso, questi, sempre più spesso eroi inconsapevoli, nel limitare ai pazienti i disagi indotti dalle carenze già citate e per garantire i Livelli Essenziali di Assistenza. Problemi di bilancio e di spese eccessive, generati negli ultimi anni dalle precedenti gestioni commissariali dell’Azienda Ospedaliera di Cosenza, potrebbero ripercuotersi sulla dirigenza sanitaria attraverso il mancato pagamento di spettanze economiche (raggiungimento obiettivi assegnati) previste dal vigente Contratto Nazionale del Lavoro. Se tale problema non venisse risolto vorrebbe dire che siamo di fronte ad un ulteriore stimolo verso un processo di consunzione della sanità cosentina. Voglio ricordare che la Calabria è ancora l’unica regione dove non è stata erogata l’indennità una tantum Covid, malgrado in questa regione gli sforzi dei sanitari siano maggiori rispetto ad altre regione italiane proprio per la mancanza di personale a cui deve quotidianamente sopperire. Il sindacato UIL FPL non ritiene possibile chiedere ai Medici e Sanitari dell’Azienda Ospedaliera di Cosenza ulteriori sacrifici sia sul piano personale e sia sul piano economico. Come sindacato, faremo di tutto affinché i diritti previsti e tutelati dal contratto di lavoro siano rispettati integralmente.

Dr. Roberto Siciliano* Segretario Dirigenti Medici e Sanitari UIL FPL Calabria

Michele Macri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.