Cambiamo! continua a crescere: Pasquale Imbalzano nominato Vice Coordinatore Provinciale Vicario e Responsabile Enti Locali

Cambiamo! continua a crescere: Pasquale Imbalzano nominato Vice Coordinatore Provinciale Vicario e Responsabile Enti Locali

Oggetto: Comunicato Stampa Cambiamo Reggio C. con Toti – n° 41/2021

Cambiamo! continua a crescere: Pasquale Imbalzano nominato Vice Coordinatore Provinciale Vicario e Responsabile Enti Locali.

Si irrobustisce significativamente in Provincia di Reggio ed in Calabria con apporti prestigiosi e ben sperimentati sul piano politico ed amministrativo, il partito di “Cambiamo!” guidato da Giovanni Toti.

Di concerto con i vertici nazionali e quelli provinciali e regionali, entra a far parte del gruppo dirigente della Città Metropolitana di Reggio, con il ruolo di Vice Coordinatore Provinciale Vicario e Responsabile degli Enti Locali, l’avv. Pasquale Imbalzano, con la squadra di quadri politici e di amici che lo ha accompagnato con affetto e stima in questi anni. Già Consigliere per due legislature al Comune di Reggio e protagonista di tante battaglie amministrative con la coalizione del centro-destra, Pasquale Imbalzano, è stato sempre portatore di una importante tradizione politica in termini di proposta e di progetti. “Abbiamo ritenuto tutti assieme di aderire a “Cambiamo!”, movimento in continua crescita a livello nazionale e periferico, con una squadra di 15 parlamentari tra Camera e Senato, perché siamo convinti che il centro destra sia un’area in evoluzione e destinato ad assumere , nel breve-medio periodo, una diversa fisionomia nel panorama politico italiano. “Cambiamo!” si candida ad assumere un ruolo centrale tra quanti rivendicano una vocazione liberal-democratica, riformista e conservatrice dei valori occidentali”. E’quanto afferma Pasquale Imbalzano. “Sul piano locale, entriamo a far parte di una squadra, che si muove in piena sintonia, dotata di ottime individualità politiche, a partire dall’amico Coordinatore Saverio Anghelone, ed a cui intendiamo fornire il nostro apporto per un maggiore radicamento sul territorio, in stretto contatto col Responsabile nazionale Pino Bicchielli ed il Responsabile degli Enti Locali sen. Gaetano Quagliarello. Riteniamo – evidenzia Imbalzano – ci sia uno spazio importante, anche oltre l’area tradizionale, perché occorre dare voce e coinvolgere tanti di coloro che hanno sincera passione politica ed amore per la città di Reggio ed il territorio Metropolitano.

La Piana e la Locride, nelle loro articolazioni, la Costa Viola, l’Area dello Stretto, l’Area Grecanica ed il capoluogo, non sono aree omogenee sul piano dei punti di forza che intendiamo contribuire a valorizzare e delle criticità ataviche e recenti. Per ciascun territorio​ pensiamo si debbano dare risposte specifiche ed adeguate ai rispettivi potenziali, in buona parte fin qui inespressi”. “La disastrosa esperienza – rimarca il neo Vice Coordinatore Provinciale Vicario e Responsabile degli Enti Locali Imbalzano – delle gestioni Falcomatà al Comune ed alla Città Metropolitana, impone un immediato cambio di passo per rendere ancora più incisiva e propositiva l’azione del centro destra, nelle istituzioni e nella società civile. Riteniamo che occorre rendere più visibile ed apprezzabile, dalla vasta platea dei cittadini di tutta la città metropolitana che rifiutano l’attuale, drammatico stato di fatto, la proposta programmatica della nostra coalizione, per il dopo pandemia, che deve essere fortemente alternativa a quella di un centro-sinistra parolaio ed ideologico”. “Diciamo basta alle quotidiane ed, ormai, spudorate operazioni di lifting dell’attuale maggioranza: pensiamo alla selva di presenze per tagliare ieri il nastro del nuovo centro vaccinale di Pellaro rispetto al quale apprezziamo solo l’opera di tutti i volontari a partire dal dr. Nino Putortì , senza che nessuno si sia occupato della disponibilità dei vaccini! Ci riferiamo, altresì, alla sceneggiata predisposta per l’inaugurazione del Waterfront, la cui realizzazione, unitamente al Museo del Mare, è stata per anni respinta dall’attuale Primo cittadino nonostante le nostre caparbie sollecitazioni in Consiglio.

Diciamo basta -conclude – alle nuove passeggiate, vagamente rassicuranti, in provincia, quando per sei anni il territorio metropolitano è stato lasciato nell’abbandono totale”.

Michele Macri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *