Cina, scoperto nuovo virus ‘con potenziale pandemico’

Non solo Covid-19. Se gli scienziati continuano ad assicurare che quella legata a Sars-Cov-2 non sarà l’ultima pandemia, una nuova minaccia si profila all’orizzonte, e ancora una volta arriva dalla Cina. Un nuovo ceppo di influenza che ha il “potenziale” per scatenare una pandemia è stato identificato, in Cina, da un team di scienziati cinesi e britannici. Il virus è emerso di recente ed è veicolato dai maiali, ma può infettare l’uomo, dicono i ricercatori. Il timore è che possa mutare ulteriormente in modo da diffondersi facilmente da persona a persona e innescare un focolaio globale. 

La scoperta, pubblicata dalla rivista scientifica statunitense Proceedings of the National Academy of Sciences (Pnas), è avvenuta nell’ambito di un programma di sorveglianza teso a individuare sul nascere virus capaci di colpire l’uomo e causare pandemie: il virus è stato isolato nei suini, grazie a 30.000 tamponi nasali eseguiti sugli animali tra il 2011 e il 2018.

“Il virus è già passato dagli animali agli umani, ma non ci sono ancora prove del fatto che possa essere trasmesso da umano a umano”, sottolinea il Guardian.  Secondo gli scienziati, il virus presenterebbe tratti in comune con l’influenza suina nel 2009 (H1N1) ed è stato battezzato G4 EA H1N1. Al momento, sono pochissimi i casi di lavoratori dei macelli e del comparto di lavorazione carni che parrebbero aver sviluppato gli anticorpi, mostrando esposizione al virus. (fonte huffingtonpost.it)

Michele Macri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *