Coldiretti: Ok “Time”. Thank you for your attention. Molto bene “TIME”. Grazie per l’attenzione

Coldiretti: Ok “Time”. Thank you for your attention. Molto bene “TIME”. Grazie per l’attenzione

Si sa, una copertina o un articolo sulla prestigiosa rivista statunitense “Time” fa la storia di persone e di luoghi e apre le porte al loro successo. L’articolo pubblicato sulla rivista nell’ultimo numero inneggia alla “Calabria tra i posti più belli al mondo del 2022”.  Descrive il territorio calabrese che è tutto da visitare nei suoi luoghi e bellezze incontaminate fatte di risorse naturali, paesaggi, ed enogastronomia. Commentiamo molto positivamente  – afferma Coldiretti -questa autorevole esposizione mediatica,che rende merito alla nostra Regione che una volta tanto è collocata in una iconica vetrina in base a ciò che fa ed è, e non solo come appare dalle cronache. La Calabria – continua Coldiretti – è descritta come un luogo avvolgente dalle tonalità vibranti e questo sicuramente da spicco a ciò che possiede ma anche ai suoi percorsi da trekking che toccano il mare e la montagna. “La regione che si estende sulla punta dello Stivale – scrive il “Time” – ospita spiagge mozzafiato, antichi borghi collinari ed una cucina unica e speziata”. Insomma, un vero e proprio defilè di bellezze naturali e non solo per turisti e viaggiatori che con ciò che possediamo, attività ed esperienze pensate possono scoprire e assaporare cose uniche abbandonandosi a pensieri positivi che servono a creare ottimismo ma anche economia, visto che nell’articolo si fa riferimento anche a costi sopportabili. La Calabria – commenta Coldiretti – è come le ciliegie, una tira l’altra, e ci si può imbattere in tante novità avvincenti e curiose. All’interno di questo, un posto speciale merita l’agroalimentare calabrese ripetutamente evocato dal “Time”. Nella nostra regione – annota Coldiretti – abbiamo, censiti dalla Regione, 269 prodotti che fanno parte del patrimonio di specialità che sono ottenute secondo regole tradizionali protratte nel tempo per almeno 25 anni. Queste fanno il paio con le 20 specialità Dop e Igp Calabresi e i 20 vini DOC e IGT con numerosissime e stimolanti etichette. Tutto questo poi, sapientemente preparato dagli chef, lo troviamo nella cucina.  E’ il risultato  – aggiunge Coldiretti -del lavoro di intere generazioni di agricoltori impegnati a difendere e custodire nel tempo la biodiversità e la distintività sul territorio e le tradizioni alimentari. Si tratta  -sottolinea -di un bene comune per tutti i cittadini e di un patrimonio anche culturale che genera notevole interesse e che possiamo offrire, come testimonia il pezzo del “Time” con orgoglio ai turisti italiani e stranieri anche perché evocativi di storie e territori. L’articolo del “Time” ci aiuta a consolidare, questo e non altri modelli di sviluppo poichè trae nutrimento dai punti di forza che sono il proprio patrimonio ambientale, storico ed artistico, il paesaggio e il cibo che stimolano a creare servizi innovativi, come abbiamo voluto fare con la piattaforma digitale degli agriturismi calabresi, che generano occupazione e lavoro. E allora: Thank you “Time”!!

16 luglio 2022                                                           Ufficio Stampa Coldiretti Calabria

Michele Macri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.