Covid, Crisanti: “Il 2-3% degli studenti sarà positivo”. L’esperto predica prudenza: “In America muoiono ancora tante persone”

Crisanti: “Il virus è ancora pericoloso”

Tra gli studenti potrebbero essere positivi il 2-3%, è un numero importante. Ognuno poi genererebbe la necessità di fare tamponi a 2-300 persone“, dice Crisanti. In generale, “la dinamica dell’epidemia mostra in Italia una tendenza in aumento. Scuola, attività produttive e contagi di ritorno contribuiranno all’aumento dei casi. La cosa più importante è individuare i focolai e bloccarli sul nascere“. Sulla pericolosità del virus, Crisanti non ha dubbi: “L’America, fino a poco tempo fa, è andata avanti a migliaia di morti al giorno, ha 180mila decessi. Non mi pare un virus innocuo, se provoca 180mila morti in quattro mesi“.

Leave comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.