Draghi: “Erdogan? Un dittatore di cui si ha bisogno”. La Turchia: “Ritiri queste parole”

Draghi-Erdogan, si apre il caso diplomatico dopo le parole di ieri del premier italiano in riferimento al ‘sofagate’ di von der Leyen. Il presidente del Consiglio ha infatti definito il presidente turco “un dittatore” di cui però “si ha bisogno per collaborare” scatenando le proteste di Ankara

“Condanniamo con forza le inaccettabili parole del premier nominato italiano sul nostro presidente eletto”, ha tuonato su Twitter il ministro degli Esteri turco, Mevlüt Cavusoglu, sulle dichiarazioni definite “impudenti” di Draghi.

“Non condivido assolutamente il comportamento di Erdogan nei confronti della presidente Von der Leyen, credo non sia stato appropriato. Mi è dispiaciuto moltissimo per l’umiliazione che Von der Leyen ha dovuto subire”, ha detto ieri sera il premier Draghi in conferenza stampa. fonte adnkronos.com

Michele Macri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *