Gerace (RC): “Il Borgo Incantato: L’arte di strada nei vicoli”, dal 26 al 28 Luglio

Gerace (RC): “Il Borgo Incantato: L’arte di strada nei vicoli”, dal 26 al 28 Luglio

COMUNICATO STAMPA

Dopo due anni di sosta forzata torna, attesissimo, a Gerace il Festival Internazionale d’Arte di Strada “Il Borgo Incantato: L’arte di strada nei vicoli”, dal 26 al 28 Luglio dalla 20:30 in poi. Il “Borgo Incantato” torna con tante novità, tutte da scoprire. Gerace si trasforma in un t eatro urbano, con performance circensi e acrobatiche, musica, band itineranti, comicità lungo le vie del borgo storico, il tutto accompagnato da degustazioni di piatti della gastronomia locale. Un evento dove assistere a momenti di spettacolo e cultura, degustare buon cibo e godere dei numerosi monumenti che rimarranno aperti per la visita fino a mezzanotte. L’Amministrazione Comunale della Città di Gerace, guidata dal Sindaco Giuseppe Pezzimenti, ha presentato il programma del Festival Internazionale nel corso di una conferenza stampa in cui l’Assessore Salvatore Galluzzo ha evidenziato l’importante e riuscito connubio sia con la Diocesi di Locri-Gerace, che per questa edizione apre il Museo Diocesano per le tre serate del “Borgo”, che si potrà visitare insieme ad altri importanti luoghi artistici della città. L’Assessore Galluzzo ha ricordato l’impegno profuso negli anni da parte dell’Amministrazione Pezzimenti, insieme ai dipendenti comunali, in particolare, Loredana Panetta e Domenico Romeo, nel rendere il Festival Internazionale un punto di riferimento del territorio fino a raggiungere un’affermazione riconosciuta a livello regionale, tanto che questa edizione della manifestazione ha ottenuto la proroga da parte della Regione Calabria, grazie al Presidente della Giunta Roberto Occhiuto e alla Vice Presidente Giusi Princi, dei fondi relativi agli anni di sospensione causati dal covid. La rassegna è diventata talmente rilevante da rientrare all’interno del finanziamento di 20 milioni di euro destinati dal Ministero della Cultura a Gerace, fortemente voluto dalla Regione Calabria, rappresentata nel corso della conferenza stampa dall’Assessore allo Sviluppo Economico e agli Attrattori Culturali della Regione Calabria Rosario Varì, che a tal proposito ha sottolineato: «Questo è uno dei progetti che si continuerà a realizzare nell’ambito del progetto “Gerace – Porta del Sole”, quindi sui 20 milioni di euro che saranno investiti su Gerace. Sono felice si essere ritornato a Gerace dopo che questo meraviglioso Borgo ha ottenuto l’importante finanziamento di 20 milioni di euro, e presenteremo in sede i progetti che verranno realizzati per la valorizzazione del Borgo ed è un’occasione di sviluppo per l’intera Calabria». Mons. Francesco Oliva, vescovo di Locri-Gerace, ha sottolineato il rapporto sinergico che lega l’Amministrazione Comunale alla Diocesi nel rendere fruibili i tanti e splendidi monumenti storico-artistici che ci sono nella città: «Noi cerchiamo di mettere a disposizione il patrimonio che abbiamo nella Cittadella attraverso un rapporto sinergico con l’amministrazione». Giuseppe Mantella, direttore della Deputazione della Cittadella Vescovile, ha ricordato l’impegno costante che è in corso con l’Amministrazione Comunale di Gerace iniziato da sette anni con il progetto “Arte e Fede” che sta procedendo con molta soddisfazione, tanto che si sta lavorando in sinergia per creare un laboratorio che possa accogliere l’interno Mediterraneo. In conclusione Luigi Russo, direttore artistico del Festival Internazionale, ha presentato il programma e gli artisti che prederanno parte alla rassegna. I l mix è quello che vede presenti a Gerace le migliori espressioni internazionali dell’arte di strada e del circo contemporaneo, il grande impatto visivo e le meraviglie create da note compagnie di teatro urbano, tanta musica declinata in forme diverse, dalla musica popolare, alla musica classica (anche in versione comica) con la presenza di una immancabile marching band, composta nell’occasione da ragazzi e ragazze, che inonderà di allegria e di energia tutta la festa. Questa edizione è caratterizzata dalla presenza di spettacoli di grande rilevanza per la qualità della proposta e per l’impegno produttivo. Tra le novità si segnala Amor di Circo e Dintorni , scritto e diretto da Alejandro Placido produttore e autore di spettacoli di successo internazionale.

Amor è un racconto fantastico ricco di stupefacenti acrobazie ispirato all’opera di Gabriel Garcia Marquez e interpretato da sei acrobati cubani. In Amor il realismo magico di Márquez gioca tra la concretezza e la suggestione. Avvolta dalle atmosfere incantate di grandi classici della musica latina come Historia de un amor, Perfidia e Amado mio, la scena cambia il suo significato davanti agli occhi dello spettatore trasformando l’ambientazione da familiare a straordinaria. “Sono affiatate, perfettamente intonate, si alzano e ballano mentre suonano: un quartetto d’archi che suona come un’orchestra da camera, incredibile” così Max Gazzè descrive The Quartetto Euphoria una formazione che può essere annoverata tra i pionieri della musica comico-classica femminile, composta da quattro musiciste (due italiane, una tedesca e una finlandese) che uniscono vis comica e qualità accademiche di tutto rispetto tanto da essere chiamate ad importanti collaborazioni con artisti di fama internazionale tra cui Max Gazzè, Stefano Bollani, Skin e molti altri ancora. Aurora è l’ultima produzione della compagnia Piccolo Nuovo Teatro , di cui abbiamo amato e applaudito altri lavori, ed è anche la più impegnativa per dimensione, ricchezza dei numeri e dei quadri proposti. Come la maggior parte degli spettacoli del PNT si tratta di uno spettacolo dal forte impatto visivo adatto ai grandi eventi. Bellissime scenografie, costumi di scena di grande fascino, coreografie sui trampoli, fuoco, luci, effetti pirotecnici al servizio di una narrazione, quella di Aurora che viene imprigionata dai capricci della Notte per impedire il ritorno del giorno. Dall’estero vengono invece altri due artisti, due clown di grande bravura, sebbene molto differenti tra loro. Fernando Daniel Villella, in arte Catastrofer , è un attore, pagliaccio, umorista e artista di strada nato a Buenos Aires, in Argentina ma originario della Calabria. I suoi spettacoli riescono a far divertire chiunque, in ogni piazza del mondo, grazie al suo humor contagioso e ai suoi divertenti numeri, in cui il pubblico diventa inevitabilmente protagonista. Il suo spettacolo “Punch” è un esilarante incontro di box il cui finale lo decide il pubblico. Il portoghese Daniel Gonçalves,in arte Dani tra le tantissime cose fatte, come clown, acrobata e attore, può vantare di aver preso parte a Dumbo Movie di Tim Burton, prodotto dalla Disney e di aver lavorato con importanti compagnie, quali la compagnia russa Slava Snow Show e il circo Roncalli in Swarovski Kristall Welten. Si è esibito in 27 Paesi di 4 diversi continenti. Il suo spettacolo “Bailarinas” viene, nell’occasione, presentato per la prima volta in Italia. Davide Demasi in arte Mr David , artista cresciuto a Torino, ma originario di Crotone aveva un sogno quello di lavorare nel circo. Non solo ha realizzato il proprio sogno, ma è riuscito a coinvolgere tutta la famiglia, dalla moglie acrobata aerea, ai figli, che sono giocolieri e acrobati capaci di numeri incredibili nonostante la giovanissima età. Il progetto è riuscito talmente bene, che Mr David viene chiamato spesso ad esibirsi, a fare la conduzione, a firmare la regia per importanti spettacoli circensi pur continuando a frequentare la strada e altri palcoscenici molto ambiti. Nell’occasione, con due dei suoi figli, presenterà lo spettacolo “Mr David e The Family Dem”. Tornando alla musica segnaliamo la presenza nel programma del festival del gruppo Ars Nova Napoli , un gruppo formatosi nell’autunno del 2009, che il direttore artistico del Borgo Incantato ha imparato ad apprezzare in occasione del Ferrara Buskers Festival per le loro doti musicali, per la grande capacità di coinvolgere il pubblico, sviluppato tra le piazze, i vicoli e i mercati di Napoli e dintorni e di certo per il loro grande successo presso il pubblico della grande kermesse emiliana. Le loro indiscutibili doti unite alla crescita del loro progetto musicale li ha resi protagonisti di importanti eventi anche in Francia, Spagna, Grecia e Svizzera. Attualmente Il gruppo esegue un repertorio vario, aperto alle molteplici sonorità del sud, dalle pizziche pugliesi alle serenate siciliane, dai classici napoletani alle tarantelle calabresi senza disdegnare il rebetiko greco e la musica balcanica. Abbiamo già detto della presenza immancabile e strategica in ogni edizione de “Il Borgo Incantato” di una marching band. Nell’occasione la band si chiama Second Line ed è una formazione mista, composta da uomini e donne, con 12 musicisti e 2 attori/trampolieri. Il progetto Second Line si ispira a una delle tradizioni più popolari durante i matrimoni di New Orleans, la famosa sfilata second line, che rappresenta l’incipit della festa nuziale e conduce gli ospiti, che ballano e inneggiano agli sposi, dalla cerimonia al luogo del ricevimento. Con la presenza, infine, dell’ Ensemble di Sax del Conservatorio “F.Cilea” diretta dal M° Sandro Tani, che eseguirà musiche di A. Piazzolla, C. Corea, T. Puente e L. Niehaus, si inaugurerà la collaborazione tra il Festival e la prestigiosa istituzione musicale di Reggio Calabria.

Appuntamento, quindi, il 26, 27 e 28 Luglio a Gerace per vivere un’esperienza sempre nuova con il Festival Internazionale d’Arte di Strada “Il Borgo Incantato: L’arte di strada nei vicoli”.

Biglietti – www.exploregerace.it https://www.facebook.com/borgoincantatogerace #gerace @borgoincantatogerace

Gerace Ufficio Stampa

Michele Macri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.