GRISOLIA, COSENZA: SALVATA CAGNOLONA DA LINCIAGGIO TRASCINATA DIETRO AUTO, ORA CERCA CASA

GRISOLIA, COSENZA: SALVATA CAGNOLONA DA LINCIAGGIO TRASCINATA DIETRO AUTO, ORA CERCA CASA

Orsomarso, 5.8.2022

Alla delegazione di Orsomarso di Gaia Animali & Ambiente giunge richiesta di aiuto da parte di una volontaria di Grisolia (CS), Gorizia Debora, titolare di un lido in zona.  Riferisce di aver sottratto in Grisolia Lido ad un linciaggio una cucciolona di Rottweiler, che veniva trascinata dietro una autovettura. Riesce a bloccare la macchina grazie anche a suoi collaboratori ed a sottrarre il cane ai 4 giovani che la stavano trascinando. I quattro prima di darsi alla fuga si giustificano dicendo che il cane è colpevole di aver aggredito una signora a spasso con dei chiwawa. Immediatamente i volontari della delegazione si mettono in contatto con i Vigili urbani di Grisolia i quali, assieme alle guardie ecozoofile locali, avviano i preliminari controlli.

Il cane, non microchippato, viene in un primo momento reclamato da un cittadino del posto il quale al momento delle contestazioni di legge nega la proprietà e riporta il cane alla volontaria lasciandolo in loco. In accordo con le autorità amministrative vengono avviate le procedure per il ricovero del cane che per fortuna non ha subito gravi lesioni ed ora è momentaneamente affidato alle amorevoli attenzioni della Gorizia che se ne sta prendendo cura. Cerca adozione e una famiglia più affezionata della precedente. Il numero-adozioni è 351.2445558.

Nel contempo viene avviata la procedura affinchè anche il comune di Grisolia aderisca al progetto “Zero cani in canile”, ideato da Francesca Toto e che la delegazione di Gaia Animali & Ambiente Alto Cosentino sta proponendo a molti Comuni calabresi. “Zero cani in canile” prevede una serie di azioni di prevenzione del randagismo: microchippatura dei cani, mappatura e sterilizzazione dei cani delle aree rurali e urbane, campagne informative sulla corretta gestione degli animali, controlli sui chip e sulla corretta detenzione degli animali, iniziative per favorire le adozioni.

“Episodi come quello di questa cucciolona non devono più accadere”, dichiara il presidente nazionale di Gaia Animali & Ambiente, Edgar Meyer. “Zero cani in canile serve anche a questo: combattere il randagismo e migliorare il rapporto uomo – altri animali sul territorio”.

All. foto della rottweiler con la sua salvatrice

Michele Macri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.