Il Consiglio Comunale di Gerace ha approvato all’unanimità il Bilancio di previsione finanziario 2021-2023, relativo al 2021, e poco prima, con la medesima votazione, ha approvato il Documento unico di programmazione per il periodo 2021-2023

Il Consiglio Comunale di Gerace ha approvato all’unanimità il Bilancio di previsione finanziario 2021-2023, relativo al 2021, e poco prima, con la medesima votazione, ha approvato il Documento unico di programmazione per il periodo 2021-2023

COMUNICATO STAMPA

Il Consiglio Comunale di Gerace ha approvato all’unanimità il Bilancio di previsione finanziario 2021-2023, relativo al 2021, e poco prima, con la medesima votazione, ha approvato il Documento unico di programmazione per il periodo 2021-2023. Il Vice Sindaco e Assessore al Bilancio Salvatore Galluzzo, nel corso della sua relazione, ha evidenziato che il documento di programmazione rappresenta la dinamicità politica e gestionale con la quale l’Amministrazione Comunale ha affrontato la pandemia nel corso della quale la programmazione non si è fermata: “Questo documento – ha dichiarato il vice sindaco Galluzzo – racconta di un’Amministrazione che gode di buona salute dal punto di vista finanziario.

In questi anni è stato fatto un lavoro incessante, dal nostro insediamento avvenuto nel 2016 si è riusciti a rimediare agli errori precedenti, quindi siamo riusciti a recuperare il tempo perso e programmare una città più vivibile che guarda al futuro con più certezza”. Il dottore Galluzzo ha sottolineato che il fondo cassa di Gerace è passato da 280 mila euro nel 2016, anno dell’insediamento dell’Amministrazione guidata dal sindaco Giuseppe Pezzimenti: “Ad un milione e 500 mila euro di oggi – ha detto – a dimostrazione della gestione oculata dell’ente, anche grazie all’apporto del responsabile del settore economico-finanziario Giulio Cusato, tra l’altro tesa al recupero dell’evasione, e che ha ottenuto parere favorevole dal Revisione dei Conti”. “Questi risultati positivi sono frutto di un lavoro corale – ha detto il Sindaco Giuseppe Pezzimenti – sia da parte dei Consiglieri, sempre partecipi in quello che si fa e sempre attenti alle domande del territorio, sia dei responsabili di settore, la dottoressa Loredana Panetta per quello amministrativo, il dottore Giulio Cusato per quello economico- finanziario, il geometra Domenico Romeo, per quello tecnico, al quale ogni giorno trasmetto tutte le nuove direttive che arrivano. Un grazie va anche alla dottoressa Monica Grillea, da due anni segretaria comunale, per il suo prezioso lavoro. Voglio sottolineare che il bilancio vede anche la stabilizzazione dei 29 ex Lsu-Lpu, un risultato importante anche questo che abbiamo ottenuto lavorando intensamente e con celerità per poter permettere agli ormai ex precari un’assunzione a tempo indeterminato”.

Il Consiglio Comunale ha poi preso atto della deliberazione del Consiglio Metropolitano n. 7/2021, relativa all’approvazione del nuovo schema di convenzione per lo svolgimento delle attività della Centrale Unica di Committenza (CUC) della Città Metropolitana di Reggio Calabria, e lo ha approvato con voto unanime. Sul punto il consigliere Domenico Zappia ha evidenziato che sarebbe opportuno che l’organismo metropolitano sia più celere nell’approvare i progetti presentati dagli Enti Locali. L’osservazione del consigliere Zappia è stata recepita e condivisa dall’intera Assise. In precedenza il Sindaco Pezzimenti ha elogiato l’iniziativa del Consigliere Comunale Rudi Lizzi che, in qualità di Consigliere Metropolitano di Reggio Calabria, ha ottenuto il consenso unanime del Consiglio Metropolitano sulle due proposte in sostegno del Popolo​ Armeno e del riconoscimento formale dello Stato indipendente della Repubblica dell’Artsakh, finalizzati a rinsaldare e irrobustire il legame culturale con la Comunità Armena e il territorio metropolitano: “Mi complimento con il Consigliere Rudi Lizzi – ha detto il sindaco – ricordando che gli Armeni si sono insediati anche nella Locride e sono parte integrante della nostra storia e civiltà ed è doveroso sostenerli e favorire il rispetto dei loro diritti”.

29.05.2021 – Ufficio Stampa

Michele Macri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *