Il GAL Terre Locridee all’insegna della continuità

Il presidente Francesco Macrì e tutto il consiglio di amministrazione sono stati confermati alla guida del GAL Terre Locridee per i prossimi anni. Così ha deciso l’assemblea dei soci riunitasi a Locri il 27 luglio presso il Palazzo della Cultura. L’assemblea convocata anche per approvare il bilancio di esercizio chiuso il 31/12/2019 ha visto la presenza di molti soci nonostante la giornata di caldo tropicale. Ha assunto la presidenza Francesco Macrì, con segretario, il responsabile del PAL Guido Mignolli. Nella sua relazione il presidente Macrì ha voluto sottolineare come l’attività svolta abbia portato ad ottimi risultati di partecipazione ai numerosi bandi da parte delle aziende del territorio. Molti progetti sono già in stato di attuazione e altri saranno avviati a breve. La ciliegina sulla torta del lavoro del Gal rimane la proposta di candidatura della Locride a Capitale della Cultura Italiana 2025, che sta producendo entusiasmo e tante attività. Alla fine della sua esposizione, il Presidente dell’Assemblea invita il responsabile finanziario del Gal, Francesco Commisso a relazionare sul bilancio dell’esercizio chiuso al 2019, che viene approvato dai presenti. Così si è arrivati alla fase più importante, terzo punto all’ordine del giorno, il rinnovo degli organi sociali. Prende la parola il Sindaco di Martone, Giorgio Imperitura, sicuramente uno dei più esperti amministratori dell’assemblea, che propone la conferma del CdA attualmente in carica nelle persone di: Francesco Macrì, Enzo Minervino, Aldo Canturi, Pasquale Brizzi, Giovanni Calabrese, Maurizio Baggetta, Ettore Lacopo, Giuseppe Capogreco e Ernesto Riggio. Così l’Assemblea ha approvato all’unanimità, in conformità con lo statuto. Terminata questa fase il GAL Terre Locride è pronto a continuare il suo lavoro per lo sviluppo del territorio della Locride.

Locri, 1 agosto 2020

Leave comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.