Iniziativa del Corsecom – ISTITUZIONI UNITE PER RILANCIARE IL TERRITORIO

Articolo di Aristide Bava – Mobilitazione istituzionale in vista della stagione estiva per rilanciare il territorio. Quest’ultimo periodo è stato caratterizzato da una intensa attività dei rappresentanti del Centro Studi Corsecom che hanno concluso in questi giorni un giro di incontri con i rappresentanti dei 42 Comuni della Locride , con gli Assessori della Città Metropolitana ,con i Consiglieri Regionali del territorio e con i rappresentanti delle numerose organizzazioni sociali culturali economiche che aderiscono al Corsecom . I termini caratterizzanti di questi incontri sono stati quelli di fare rete, rafforzare il fronte Unico della Locride dove nel rispetto dei ruoli, con serietà e senso di responsabilità nell’osservanza delle regole , si punta a far diventare il territorio una unica grande città da chiamare Locride. Al centro degli incontri diverse problematiche da non considerare “ un libro dei sogni “ ma servizi e opere che si possono affrontare e risolvere nel breve periodo e finalizzate all’imminente stagione turistica che si prevede , malgrado tutto, abbastanza positiva. Tra gli argomenti affrontati la necessità e l’importanza di dedicare sia nelle cittadine della Riviera sia nei suggestivi borghi dell’entroterra grande attenzione al “Decoro Urbano“. Pulizia, cura del verde,organizzazione dei servizi , spazi per bambini e per anziani, sono elementi basilari di un territorio che vuole essere turistico. E’ stata ravvisata, quindi, la necessità di incrementare i collegamenti con Minibus tra le marine e le arie interne e , a questo proposito, sono state lamentate le condizioni del fondo stradale che porta a molti Borghi e le tante erbacce che invadono le carreggiate. E’ stata avvertita la necessità, a questo proposito di chiedere immediati interventi dell’ Anas. Altra necessità immediata quella della pulizia delle spiagge della riviera che devono mostrarsi ordinate , accoglienti e muniti dei necessari servizi. A ciò si aggiunge la necessità di un adeguato funzionamento dei depuratori e della gestione dei rifiuti, problemi questi che occupano un ruolo di primo piano per una stagione balneare. Nel corso degli incontri il Presidente del Corsecom, Mario Diano, ha riscontrato piena disponibilità, per gli aspetti di singola competenza, dei due consiglieri delle Città metropolitana Domenico Mantegna e Salvatore Fuda, forti di deleghe molto importanti, che si andranno ad affiancare agli altri due delegati della Locride Rudi Lizzi e Pasquale Ceratti . Gli stessi consiglieri regionali Raffaele Sainato e Giacomo Crino pur nelle complesse realtà esistenti a livello regionale hanno ritenuto che alcune delle problematiche evidenziate negli incontri se si agisce in sintonia e in collaborazione con la città metropolitana e con i sindaci possono essere risolti. Dal canto loro Caterina Belcastro e Giuseppe Campisi rispettivamente Presidenti dell’Assemblea dei Comuni e del Comitato dei Sindaci si sono sentiti incoraggiati dalla attenzione dimostrata dai rappresentanti istituzionali e hanno evidenziato la necessità di altri incontri periodici per fare il punto della situazione e verificare se vi sono ostacoli per la loro soluzione. Anche Giovanni Calabrese Presidente della Conferenza dei Sindaci, in questo periodo molto impegnato nell’emergenza Covid, ha assicurato il massimo impegno a seguire con costanza le problematiche della Sanita nella Locride pur in una situazione che diventa sempre più complessa.” Nella sostanza – recita un comunicato della segreteria del Corsecom – anche se il contesto non è ancora incoraggiante, a causa della fascia “arancione” che ancora caratterizza il nostro territorio, il settore turistico con tutto il suo indotto, non può, e non deve, essere fermato dalle attuali restrizioni, altrimenti c’è il rischio di disastrose situazioni con processi irreversibili.. L’obiettivo finale è di rendere piacevole, accogliente e organizzato il territorio della Locride, in particolare nel periodo della imminente stagione turistica//balneare fissata dal 1 Giugno al 30 Settembre. “Un obiettivo – è stato precisato – che si potrà raggiungere soltanto con unità e sinergia di tutte le parti in causa.

Michele Macri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *