LA STORIA E LE BELLEZZE DI STILO (RC). FOTO

Articolo di Michele Macrì

Stilo è un comune italiano di 2.542 abitanti della provincia di Reggio Calabria, inserito nel circuito de I borghi più belli d’Italia.

Il Borgo calabrese offre ai visitatori un patrimonio culturale e paesaggistico unico, dalle porte e le mura di cinta della città medievale, passando per i palazzi e i personaggi illustri, fino al monte Mangiatorella, famoso per le sue acque.

Stilo si trova ai piedi del Monte Consolino, posta a 400 mt sul livello del mare, dista circa 130 km da Reggio Calabria e 75 km da Catanzaro. Nelle vicinanze di Ferdinandea, si estende il bosco di Stilo. 

Stilo nella sua storia ha annoverato ben 18 chiese, molte delle quali perdute dopo il terremoto del 1783, ha l’aspetto di una tipica cittadina medievale e fanno di essa uno dei Borghi più belli d’Italia.

La cittadina ha dato i natali a personaggi illustri, quali Tommaso Campanella, Francesco Cozza, Domenico Vigliarolo. Uomini che con il loro operare, hanno dato lustro non solo al loro Paese ma a tutta la nazione.

La nascita della Cattolica è dovuta ai monaci orientali, che si stabiliscono intorno al 900-1000 sul MonteConsolino.

La prima attestazione del Castello Normanno risale al 7 maggio del 1093. La sua nascita segue l’avvento dei normanni nel 1072 d.c., conquistatori del borgo di Stilo.

La chiesa matrice o anche chiesa di Santa Maria d’Ognissanti, meglio conosciuta come Duomo, è menzionata per la prima volta nel 1094 ed è descritta come Ecclesiam Episcopi, perché sede, probabilmente, di una cattedra vescovile. Eretta nel 300 e rifatta, quasi del tutto, in stile barocco, nel 700.

(alcune parti dell’articolo sono state tratte da www.visitstilo.it)