L’Amministrazione Comunale di Siderno ha istituito un ulteriore centro di raccolta dei beni di prima necessità da destinare alla popolazione in fuga dall’Ucraina

L’Amministrazione Comunale di Siderno ha istituito un ulteriore centro di raccolta dei beni di prima necessità da destinare alla popolazione in fuga dall’Ucraina

L’Amministrazione Comunale di Siderno ha istituito, presso i locali della sede C.O.M., sita a Siderno nella via F. Macrì, un ulteriore centro di raccolta dei beni di prima necessità da destinare alla popolazione in fuga dall’Ucraina.

Gli accadimenti in atto nel territorio dell’Ucraina dalle prime ore del 24 Febbraio u.s. hanno determinato un repentino incremento dell’esigenza di materiali, mezzi e attrezzature volti ad assicurare il soccorso e l’assistenza alla popolazione in fuga dalle devastazioni belliche.

L’Amministrazione Comunale di Siderno, non rimanendo, da subito, indifferente a questa emergenza, ha inteso fornire un aiuto concreto al popolo ucraino coinvolto tragicamente nella guerra, anche attraverso un’azione di raccolta di beni materiali e primari quali presidi sanitari (bende, cerotti, pannolini, pannoloni per anziani, disinfettante, cotone), farmaci (tachipirina, antidolorifici), vestiario, giocattoli, alimenti a lunga scadenza (riso, cibo in scatola, merendine, acqua, latte).

A tal proposito, in aggiunta alle iniziative già organizzate egregiamente a livello locale dalle Caritas Parrocchiali, dalle Associazioni operanti sul territorio comunale e dai cittadini ucraini dimoranti a Siderno, l’Amministrazione Comunale ha istituito, presso i locali della sede C.O.M., sita a Siderno nella via F. Macrì, un ulteriore centro di raccolta dei beni di prima necessità da destinare alla popolazione in fuga dall’Ucraina.

E’ doveroso precisare, comunque, che la gestione e la disciplina delle relative modalità operative dovranno essere conformi alle Linee guida che la Protezione Civile Nazionale sta ancora predisponendo.

Le indicazioni che ci arrivano dalle Autorità competenti (in primis la Prefettura e la Protezione civile regionale, con le quali siamo costantemente in collegamento) sono, infatti, di attendere la precisa definizione dei bisogni da parte della Protezione civile e degli altri organismi che operano in quei territori.

E’, pertanto, raccomandato non fare raccolte di beni in modo spontaneo, né intraprendere percorsi di aiuto in autonomia, rivolgendosi, invece, ai canali istituzionali e alle associazioni organizzate presenti anche nel nostro territorio.

Sarà cura di questa Amministrazione Comunale tenere informata la cittadinanza sull’evoluzione delle situazioni e sulle ulteriori iniziative che saranno intraprese sul territorio comunale.

L’Amministrazione Comunale di Siderno

Michele Macri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *