L’idea di Pino Mammoliti: CONURBAZIONE LOCRI -SIDERNO

L’idea di Pino Mammoliti: CONURBAZIONE LOCRI -SIDERNO

Era da un po di tempo che non si parlava di conurbazione tra Siderno e Locri. Adesso con le elezioni amministrative il problema viene ripreso dall’ Avv. Pino Mammoliti. locrese doc, già fortemente impegnato in politica e in ambito sociale che lancia addirittura l’idea di creare una lista per le elezioni amministrative sidernesi con l’obiettivo prioritario di conurbare Locri e Siderno . “Stiamo vivendo – scrive Mammoliti – in un’epoca in cui si è titolati a vivere solo se in buona salute ed in condizioni economiche serene. Ogni insufficienza, ogni debolezza, ogni fragilità sembra bandita. Ma c’è un altro modo per mettersi in salvo, ed è costruire, un’altra terra, la terra di coloro che sanno essere fragili. È questo il punto di partenza di una riflessione sollecitata da un incontro serale con alcuni amici (14) di età compresa tra i 35 e 55 anni, di Locri e Siderno. Motivo centrale dei discorsi – aggiunge Pino Mammoliti – era la preparazione alle prossime elezioni regionali, e comunali di Siderno. Tralasciando i motivi di disagio, delusione e disgusto, verso la politica – generalmente intesa – ciò che è sembrato patrimonio comune è stato – in modo naturale – la necessità di avviare una stagione di solidarietà tra fragili e, tra non molto, esclusi dalla vita sociale ed economica della regione”.

Fatta questa premessa il professionista locrese aggiunge “.È forse giunto il tempo di pensare che le due comunità, Locri e Siderno, diventino una unica realtà comunitaria. Di fatto già lo siamo. Molteplici e convergenti sono gli interessi che appartengono ai cittadini delle due municipalità, in primis, la tutela della salute. Il resto, dalla scuola al commercio al turismo è interesse e vocazione a trazione unitaria. Il residuo campanilismo, per fortuna, si consuma nei campi di calcio, in occasione del derby. Chiaramente, bisogna ancora intensificare gli sforzi di generosità e di intelligenza, per raggiungere tale risultato”. Ecco quindi la proposta “Abbiamo convenuto sulla idea di costruire una lista, di sola “passione civile “, per partecipare alle prossime elezioni comunali di ottobre, in attesa di replicare all ‘appuntamento elettorale a Locri, con l’ unico scopo di promuovere la conurbazione tra le due città consorelle,al fine di accelerare la fusione senza ricorrere a sistemi referendari. Ma solo con lo scopo di sentirci, attraverso un processo di metamorfosi municipale, cittadini avvinti da un comune destino, lavorando per renderlo più sereno alle future generazioni”. una “progettazione” precisa Pino Mammoliti, per il futuro dei nostri figli.

L’idea della conurbazione non è nuova. Da tempo si avverte questa necessità visto che, ormai, le due cittadine sono praticamente attaccata l’una all’altra, divise solo dal ponte sul torbido, ma le forze politiche non hanno mai preso sul serio questa possibilità che, sul piano pratico, porterebbe anche dei benefici economici non indifferenti. L’idea nuova, e certamente anche originale, è quella della possibile lista da far nascere con questo obiettivo. E solo un sogno o, prima o poi, l’iniziativa si tramuterà in realtà ? Articolo di Aristide Bava

Michele Macri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *