MAXI-OPERAZIONE CONTRO LA NDRANGHETA IN PROVINCIA DI COSENZA, OLTRE 200 MISURE CAUTELARI

MAXI-OPERAZIONE CONTRO LA NDRANGHETA IN PROVINCIA DI COSENZA, OLTRE 200 MISURE CAUTELARI

È in corso a Cosenza e nell’hinterland cittadino un’operazione contro la ‘ndrangheta coordinata dalla Procura antimafia di Catanzaro. Carabinieri, polizia e Guardia di finanza stanno eseguendo oltre duecento ordinanze di custodia cautelare emesso dal Gip distrettuale del capoluogo su richiesta della Dda, diretta da Nicola Gratteri. Nell’operazione sono coinvolti amministratori locali, professionisti, imprenditori ed esponenti della criminalità organizzata cosentina. Ad eseguire i provvedimenti restrittivi sono stati i carabinieri, la polizia di Stato e la Guardia di finanza.

Carabinieri, polizia e finanzieri, in collaborazione con lo Scico di Roma, hanno dato esecuzione a una misura cautelare, emessa dal gip di Catanzaro, nei confronti di 202 indagati, a vario titolo ipotizzati, per associazione a delinquere di stampo mafioso, associazione a delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, reato aggravato dalle modalità e finalità mafiose, associazione a delinquere finalizzata a commettere delitti inerenti all’organizzazione illecita dell’attività di giochi anche d’azzardo e di scommesse, delitti di riciclaggio, autoriciclaggio e trasferimento fraudolento di beni e valori e altri reati aggravati dalle modalità e finalità mafiose. Eseguito anche un decreto di sequestro preventivo d’urgenza di beni immobili, aziende, società, beni mobili registrati, riconducibili a numerosi indagati, per un valore stimato in oltre 72 milioni di euro. I dettagli dell’operazione verranno comunicati nel corso della conferenza stampa che si terrà alle 11 nei nuovi locali della Procura della Repubblica di Catanzaro. Articolo tratto da telemia.it

Michele Macri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.