Melbourne, scoppia nuovo focolaio di coronavirus “per colpa” di un accendino

Un nuovo focolaio di coronavirus a Melbourne, in Australia, potrebbe essere nato da un semplice scambio di accendino. Lo ha comunicato il premier dello Stato di Victoria.

Un semplice scambio di un accendino tra degli impiegati di un albergo di Melbourne potrebbe aver fatto scoppiare un nuovo focolaio di coronavirus. Lo ha comunicato Daniel Andrews, premier dello Stato di Victoria: “Mantenevano la distanza ma si sono passati l’accendino”, ha detto a proposito degli individui in questione, aggiungendo che sarebbero anche saliti nella stessa macchina, stando a una distanza molto più ravvicinata di “quanto auspicabile”. Andrews ha anche affermato che il governo potrebbe anche pensare a nuove chiusure, dopo che sabato sono emersi 49 nuovi casi a Melbourne, in relazione allo scambio definito come “innocente”, ma che potrebbe appunto  essere all’origine del nuovo focolaio. Nella città non si registravano tanti casi in un solo giorno da aprile. (fonte fanpage.it)

Leave comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.