Omicron, sottovariante ‘Centaurus’ preoccupa virologi

Omicron, sottovariante ‘Centaurus’ preoccupa virologi

Sembra avere una capacità di trasmissibilità più elevata di Omicron 5

La sottovariante Omicron Ba.2.75, ribattezzata ‘Centaurus’, rilevata per la prima volta in India a inizio maggio e da allora registrata in una decina di Paesi, tra cui Regno Unito, Stati Uniti, Australia, Germania e Canada, preoccupa i virologi perché sembra avere una capacità di trasmissibilità più elevata di Omicron 5. L’Ecdc l’ha definita il 7 luglio come “variante da monitorare”. Dalle prime rilevazioni ‘Centaurus’ potrebbe “essere più trasmissibile o associata a malattie più gravi, ma i dati su questo fronte sono ancora deboli”. I virologi – riporta ‘The Guardian’ – sono stati allertati dal numero di mutazioni ‘extra’ contenute in BA.2.75, rispetto a BA.2 “da cui è probabile si sia evoluta”. tratto da telemia.it

Michele Macri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.