Premier Conte “Il virus non è scomparso, ritenerlo è una leggerezza”

“I numeri sono incoraggianti”. Sono le parole del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte.

“A distanza di circa un mese dal 4 maggio, quando abbiamo riaperto l’intera filiera della manifattura e i cantieri delle costruzioni, i numeri sono incoraggianti, possiamo dirlo con relativa prudenza ma anche con chiarezza. Gli ultimi monitoraggi non segnalano situazioni critiche o di sovraccarico nelle strutture ospedaliere su tutto il territorio nazionale”, aggiunge.

“Il trend dei nuovi casi diagnosticati è in costante diminuzione in tutte le regioni, dalla Lombardia alla Sicilia: questo ci conforta e dimostra che la strategia adottata in queste settimane, passo dopo passo, è stata ed è quella giusta”, prosegue Conte.

Riguardo alla la scuola, sicuramente “a settembre riaprirà, si tornerà alla didattica in presenza, stiamo facendo di tutto per il ripristino della normalità” sottolinea il presidente del Consiglio.

Poi, rispondendo alle domande dei cronisti: “Il Ponte sullo Stretto? Non voglio parlare di opere immaginifiche… C’è tanto da fare, la Roma-Pescara” e poi le infrastrutture nel Meridione, a cominciare “dalla Sicilia”, l’Alta velocità. “Poi mi siederò al tavolo e senza pregiudizi valuterò anche il Ponte sullo Stretto“. (fonte adnkronos.com)

Leave comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.