PUNTOEACAPO – Incontro con operatori ricettività

PUNTOEACAPO – Incontro con operatori ricettività

COMUNICATO STAMPA

#Puntoeacapo incontra gli operatori della ricettività
Dall’ascolto delle istanze integrazioni al programma

PRAIA A MARE, lunedì 11 aprile 2022

Sviluppo turistico, modalità di accoglienza, rete degli attori, tassa di soggiorno.

Questi, alcuni dei temi vitali affrontati dal gruppo #Puntoeacapo, lista impegnata nelle elezioni comunali di Praia a Mare del 12 giugno 2022, nel corso di un incontro con gli operatori della ricettività.

All’appuntamento tenutosi domenica 10 aprile, soltanto il primo di una serie di faccia a faccia con le anime produttive e sociali della comunità praiese, hanno partecipato numerosi operatori del settore e tutti i componenti della lista elettorale.

A fare gli onori di casa il candidato sindaco di #Puntoeacapo, Antonino De Lorenzo, che ha ringraziato la preziosa presenza degli intervenuti per fornire contributi alle linee programmatiche della compagine.

La nostra idea di sviluppo turistico – ha detto ai presenti nella sede di via Turati – poggia su un principio fondante: l’accoglienza. È un concetto che va oltre quello di turismo stesso, perché deve permeare l’intera società praiese e non solo chi ne ha fatto un lavoro. L’accoglienza è dovuta dall’albergatore, ma anche dal vigile urbano e, in sostanza, da chiunque entri in contatto con il turista. Diffuso nelle più rinomate località del mondo, questo rappresenta un approccio innovativo per il nostro territorio oltre che la base su cui costruire la Praia Turistica 4.0”.

Ma l’attenzione è stata posta anche sulla “rete” che è necessario costruire, fortificare nel sistema ricettivo praiese e che dia origine a una filiera della ristorazione, dei balneari e dei commercianti. “Lavoreremo affinché ci sia una crescita costante e uguale per tutti – ha aggiunto De Lorenzo –. Abbiamo intenzione di valorizzare tutto quanto è stato realizzato in passato, di riqualificare località Fiuzzi e tutto il waterfront di Praia a Mare.

Vogliamo fare di Praia a Mare una sport city oltre che restituirle il ruolo di location per grandi eventi dello spettacolo: creeremo i contenitori e li condivideremo con i manager e i promoter più importanti d’Italia, nell’ottica di un’offerta valida tutto l’anno. Vogliamo inoltre avviare un confronto per trasformare l’area industriale dismessa della Marlane nella fiera più grande della Calabria. Sarebbe seconda nel Sud Italia solo a Napoli. E, ancora, condividere la struttura della talassoterapia con tutti gli operatori turistici, per renderla un attrattore 365 giorni l’anno”.

Il confronto, voluto per assimilare esigenze e istanze del settore da tradurre in proposte e progetti, ha registrato numerosi interventi degli operatori presenti e, ognuno per le proprie competenze specifiche, dei componenti della lista. “Vorrei mettere a disposizione la mia esperienza trentennale nel settore turistico, acquisita sul campo e frequentando assiduamente le fiere turistiche più importanti d’Europa – ha detto Fabio Macri, candidato consigliere e manager di uno dei principali gruppi alberghieri italiani –: vorrei essere il commerciale di Praia a Mare nel mondo”.

È stato inoltre affrontato il tema della tassa di soggiorno e delle sanzioni che spesso vengono elevate applicando il massimo in termini pecuniari: “Lavoreremo – è stato detto – per normalizzare anche questa situazione e per dare una chiara destinazione ai fondi provenienti dalla tassa di soggiorno”.

A consuntivo dell’incontro, i componenti della lista hanno deciso di assumere l’impegno ad avviare confronti costanti con gli attori della filiera turistica praiese per condividere scelte e obiettivi da implementare con un virtuoso sistema di formazione professionale attraverso la collaborazione con il locale Istituto Alberghiero.

Michele Macri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.