RAFFAELE SAINATO: “RICHIESTA DI ARCHIVIAZIONE PER MIA VICENDA GIUDIZIARIA PER INSUSSISTENZA DEL FATTO DI REATO”

RAFFAELE SAINATO: “RICHIESTA DI ARCHIVIAZIONE PER MIA VICENDA GIUDIZIARIA PER INSUSSISTENZA DEL FATTO DI REATO”
Locri, 2 settembre 2021 – “Sono felice di comunicare che, dopo neppure un mese, la vicenda giudiziaria in cui sono stato coinvolto si è già conclusa con la richiesta di archiviazione da parte dell’Ufficio di Procura che, preso atto dell’insussistenza del fatto di reato, ha avuto la sensibilità di non volere interferire con le imminenti elezioni regionali, anticipando un provvedimento che evidentemente sarebbe stato assunto in ogni caso in un tempo successivo. Su richiesta del mio legale, l’avvocato Sergio Laganà, il sostituto procuratore antimafia Walter Ignazitto titolare dell’indagine ha formalmente formulato richiesta di archiviazione al GIP competente. Fino a questo momento sono stato in silenzio, anzitutto per il grande rispetto che nutro verso le Istituzioni, in secondo luogo perché in cuor mio sapevo che tutto si sarebbe risolto in breve e nel migliore dei modi. Così è stato. E voglio ringraziare i magistrati per l’estrema correttezza dimostrata. Non ho mai avuto dubbi nella Magistratura. E la massima trasparenza e l’enorme fiducia che ho riposto nell’Organo giudicante sono state ripagate dalla celerità con cui è stata chiarita la mia posizione. Alla luce di questi fatti, alle testate giornalistiche che si sono occupate della vicenda giudiziaria nelle settimane scorso porgo la gentile richiesta di dare lo stesso spazio a questa lieta notizia che mi riguarda” – Così Raffaele Sainato in una nota.

Michele Macri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *