Reggio, ‘Noi ragazzi di oggi’: a Modena il primo centro di aggregazione

Reggio, ‘Noi ragazzi di oggi’: a Modena il primo centro di aggregazione

Lunedì 23 maggio la presentazione del progetto alla città. Presto l’inaugurazione del centro Musica, sport, teatro. E ancora, animazione, laboratori artistici e tanto divertimento. Nasce il primo ” Centro di aggregazione giovanile ” di Reggio Calabria targato ‘ Cooperativa Libero Nocera’ . ” Noi, ragazzi di oggi ” è il nome del progetto che, dopo un lungo percorso, è finalmente pronto per essere presentato alla città. Il centro aggregativo per ragazzi, adolescenti e famiglie sarà presto inaugurato nel quartiere di Modena . Prima del taglio del nastro, la cooperativa, aggiudicataria dell’avviso pubblico” per la concessioni di contributi agli enti del terzo settore per la realizzazione di interventi a sostegno dell’inclusione e coesione sociale “REGGIORESILIENTE” – PON Città Metropolitane 2014-2020 – Asse 3 Servii per l’inclusione sociale”, presenterà la nuova realtà in una conferenza stampa che vedrà anche la partecipazione delle istituzioni e di due delle più importanti realtà educative del quartiere: la chiesa e la scuola. L’appuntamento è fissato per lunedì 23 maggio alle ore 18:00 presso la sede del centro, in v.le Laboccetta trav. Vico Ferruccio. Al tavolo, moderato dal direttore di CityNow.it Vincenzo Comi , saranno presenti: il presidente della Coop Gaetano Nucera ; una delegazione di animatori del centro di aggregazione; l’assessore al welfare Demetrio Delfino ; l’assessore alle politiche giovanili Giuggi Palmenta ; una delegazione del gruppo Scout RC 14; il dirigente scolastico dell’istituto Montalbetti, prof.ssa Marisa Maisano ; don Giovanni Licastro , parroco di Modena . ” Noi ragazzi di oggi ” si propone, attraverso la nascita di un luogo di aggregazione, come punto di riferimento per i giovani al fine di mettere a frutto le proprie capacità ed attitudini.

Verranno organizzati laboratori artistici, teatrali, di danza e attività sportive, completamente gratuiti, che hanno l’obiettivo di rafforzare il tessuto della comunità locale, sostenere relazioni e legami sociali, distogliere i ragazzi dalla tentazione di cedere alla criminalità o all’illegalità diffusa. Come supporto al ruolo educativo della famiglia. A beneficiarne, in primo luogo, sarà il quartiere della zona sud di Reggio Calabria , in cui saranno attuate tutte le attività progettuali e che, da anni, manifesta l’esigenza di ricevere strumenti idonei a far si che i ragazzi possano comprendere l’importanza di investire le risorse personali nel proprio territorio. “Il nostro è un territorio che ha bisogno di cure – ha spiegato il Presidente Nucera – di attenzioni e di veri protagonisti del cambiamento.

Questi non possono essere altro che i “Ragazzi di oggi”. Solo mettendoli di nuovo al centro della società e dando loro i giusti strumenti per crescere si potrà costruire insieme la società di domani. E un modo per rivitalizzare e rigenerare il quartiere”.

Michele Macri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.