Salvini: “Legge Zan non serve, chi discrimina, aggredisce e picchia etero, gay o trans va punito come la legge già prevede”

La legge contro l’omotransfobia del deputato Alessandro Zan? “La nostra posizione è chiarissima: ognuno è libero di fare l’amore con chi vuole, amare chi vuole e vivere con chi vuole. E chi discrimina o aggredisce e picchia per strada qualcuno, che sia etero, che sia omo o sia trans, è un delinquente. Punto. Che va punito come la legge già prevede.

Non serve una nuova legge, soprattutto in un momento in cui ci dovremmo occupare dell’epidemia e della ripartenza”. Lo ha detto il leader delle Lega Matteo Salvini che in un passaggio dell’intervista di oggi al “Corriere della Sera”.

Noi crediamo che la legge sull’omofobia possa introdurre una discriminazione: se io dico che ritengo che l’utero in affitto è una barbarie, se dico che sono contrario alle adozioni gay, rischio il processo”. Tratto da adnkronos.com

Leave comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.