Sardegna, da zona bianca a rossa in poco più di un mese, ecco perchè

Da zona bianca a zona rossa in poco più di un mese. La Sardegna da lunedì 12 aprile cambia colore dopo essere stata la prima regione a tornare vicina alla normalità. Era lunedì 1 marzo quando aveva conquistato la zona bianca. In una ventina di giorni è passata in arancione per finire, dopo più o meno gli stessi giorni, in zona rossa per arginare il coronavirus.

Rt a 1.54

A ‘condannare’ la Sardegna a ulteriori restrizioni è l’indice Rt rilevato dal monitoraggio Iss-ministero della Salute: è pari a 1,54, il più alto d’Italia e ben al di sopra della soglia di 1,25 che fa finire automaticamente le Regioni in zona rossa.  fonte adnkronos.com

Aumentano i ricoveri in terapia intensiva
Sull’isola i ricoveri sono aumentati in una settimana del 7% nelle terapie intensive e del 5% nei reparti di area medica. Lunedì 29 marzo la percentuale di occupazione dei posti letto nelle rianimazioni rilevata da Agenas in Sardegna era del 15%, oggi si attesta al 22% (il 30% è considerato livello di guardia dalle disposizioni ministeriali). Nel solo giorno di Pasqua l’incremento è stato del 2 per cento. Nei reparti non intensivi si è passati invece dal 12% di lunedì scorso al 17% di ieri. fonte fanpage.it

Michele Macri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *