SIDERNO: VERSO LE ELEZIONI

SIDERNO: VERSO LE ELEZIONI

Articolo di Aristide Bava – Elezioni amministrative, è iniziato il conto alla rovescia. Ormai i tempi cominciamo a farsi stetti . Entro il 4 settembre dovranno essere presentate le liste per il rinnovo del consiglio comunale e partiti e movimenti politici hanno iniziato ad accelerare i tempi per “rifinire” le liste elettorali. Malgrado ciò a Siderno regna ancora qualche incertezza. Non c’è stato nulla di ufficiale, ancora, da parte dell’ex maggioranza che sosteneva Pietro Fuda e che, secondo i bene informati, dovrebbe entrare il lizza per il rinnovo del civico consesso e, probabilmente, con un suo candidato a sindaco. I “giochi” sono stati frenati dalla parentesi del ferragosto ma, adesso, con la presentazione delle liste alle porte certamente ci sarà qualche novità. Per il resto sembra che tutto sia ancorato a quanto era stato ufficializzato nel novembre scorso quando già erano state presentate le liste con cinque candidati a sindaco ovvero Domenico Barranca per il centrodestra, Maria Teresa Fragomeni per il Pd, Antonio Sgambelluti per i comunisti sidernesi, Antonio Cutugno per “Noi per Siderno” e Stefano Archinà per ” InsiemeperSiderno”. Anche quest’ultimo che dopo qualche defezione verificatasi all’interno del movimento sembrava dovesse fare marcia indientro , nei giorni scorsi ha, invece, dichiarato ancora la sua disponibilità. Tutto come prima, insomma, con la sola incognita della presentazione o meno di una ulteriore candidatura di un esponente della ex maggioranza che supportava Pietro Fuda e che, adesso, ha i suoi principali punti di riferimento in Domenico Panetta, Anna Romeo e Gianni Lanzafame oltre che nell’ex Presidente del consiglio comunale Paolo Fragomeni che, però, sembra molto freddo nel confermare una sua nuova eventuale candidatura. Nulla, però, può essere dato per scontato anche perchè lo stesso Paolo Fragomeni potrebbe essere uno dei papabili alla carica di sindaco – in precedenza era stato, finanche, indicato come possibile candidato dai suoi estimatori politici – e certamente la sua candidatura non troverebbe grossi ostacoli vuoi per la sua esperienza vuoi per il gradimento che ha in seno all’opinione pubblica. Tuttoi, però, rimane ancora campato in aria e dovranno passare alcuni giorni prima di avere le idee più chiare sulle decisioni che saranno adottate all’interno dell’ex coalizione di maggioranza. Sul numero delle liste non è escluso che ci sia qualche novità. Prima erano dodici con 190 candidati alla carica di consigliere comunali e questo numero potrebbe aumentare non solo se entrerà in lista l’ex maggioranza che sosteneva Pietro Fuda ma anche perchè qualcuno degli ex candidati a sindaco potrebbe essere tentato di incrementare le liste a suo supporto. Certo è che, indipendentemente dagli assestamenti che ci saranno, le elezioni amministrative di Siderno sono molto attese dalla cittadinanza. Oltre tre anni di commissariamento è un lasso di tempo decisamente lungo e i cittadini non vedono l’ora di dare un assestamento diverso alla gestione amministrativa del Comune. Vedremo

Michele Macri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *