Siderno: Antonella Avellis: reparto Covid a Locri: “irresponsabile non fare fronte comune su Siderno sin dall’inizio della pandemia”

Tratto da Antonella Avellis fb – Oggi, a fronte del dilagare del contagio in tutta la regione e di un preoccupante aumento dei ricoveri nei vari nosocomi ormai tutti saturi, non ci si può certo opporre all’allocazione di posti covid nel reparto di pneumologia dell’ospedale di Locri, sarebbe da irresponsabili.
È stato irresponsabile e scellerato però non fare fronte comune sin dall’inizio della pandemia, quando in splendida solitudine si chiedeva a gran voce la realizzazione di un reparto covid nei locali di quello che fu l’ospedale di Siderno.
Ci eravamo adoperati per calcolare costi e tempi per ripristinare il 4° piano del nosocomio sidernese necessari per riparare i danni cagionati dall’incuria, a cui l’ASP5 condannò quel presidio sanitario, per risparmiare 2 lire.
È stato irresponsabile e scellerato non volere l’ospedale da campo dedicato a pazienti covid, nei pressi dell’ospedale di Locri.
È stato irresponsabile e scellerato non fare fronte comune per chiedere, alla luce dei precedenti dinieghi/mancate risposte, che i posti letto covid venissero allocati nella palazzina degli uffici amministrativi dell’ospedale di Locri, recentemente ristrutturata.
Sarebbe stato responsabile e sensato unire le forze e lavorare tutti per un unico obiettivo, piuttosto che non sostenere iniziative valide, perché proposte da altri, preferendo coltivare ognuno il proprio misero orticello sempre in contrapposizione.

Michele Macri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *