SIDERNO: ARRIVANO I SEGRETARI NAZIONALI DI CGIL,CISL e UIL, LA CITTA’ SI PREPARA

SIDERNO: ARRIVANO I SEGRETARI NAZIONALI DI CGIL,CISL e UIL, LA CITTA’ SI PREPARA

La città si prepara all’importante incontro con i segretari nazionali della triplice sindacale , Maurizio Landini ( CGil), Luigi Sbarra ( Cisl) e Pierpaolo Bombardieri ( Uil) fissato per lunedi 26 luglio. La tappa a Siderno dei più autorevoli esponenti sindacali del nostro Paese, due dei quali – Luigi Sbarra e Pierpaolo Bombardieri-, nati e cresciuti nella Locride, apre una serie di aspettative tra i cittadini, le forze politiche e i rappresentanti istituzionali del territorio. In questa ottica si è tenuta presso la sala consiliare della città una apposita riunione alla quale hanno partecipato i responsabili organizzativi regionali della Cgil, Cisl e Uil unitamente ai rappresentanti ufficiali dei sindaci della Locride Caterina Belcastro ( presidente dell’ assemblea) e Giuseppe Campisi ( presidente dell’esecutivo) oltre a personale della Digos e ai commissari straordinari della città. L’incontro è stato presieduto dalla viceprefetto Maria Stefania Caracciolo che con Matilde Mulè e Gino Rotella sta guidando la gestione amministrativa della città e che ha espresso la considerazione che quello con Landini, Sbarra e Bombardieri sarà un incontro ” fondamentale per la Calabria che parte da Siderno, una città proiettata verso il suo rilancio che sta per ripartire e vuole diventare nuovamente un punto di riferimento per l’intera Locride”.

Dal canto loro i sindaci Caterina Belcastro e Giuseppe Campisi hanno evidenziato l’importanza di questa visita anche in considerazione della presenza di due segretari nazionali che, essendo della Locride, conoscono molto bene i problemi del territorio e quindi hanno maggiore sensibilità verso problematiche ormai ataviche, ma conoscono, anche, oltre alle criticità le eccellenze del territorio. Anche per questo motivo e soprattutto per avere un confronto aperto sui problemi del territorio i sindaci cercheranno di avere un incontro istituzionale nella sala del Comune prima dell’incontro pubblico in piazza. Richiesta in questa direzione è già stata fatta. Gli stessi sindacalisti presenti non hanno nascosto l’importanza della venuta in Calabria dei tre leader sindacali; “un evento storico per al Calabria e per la Locride”. Vincenzo Musolino ( Cisl) si è soffermato sulla necessità che non vadano disperse risorse molto importanti previste per il nostro Paese e delle quali la Calabria dovrà avere una parte adeguata anche se – ha precisato – le avvisaglie non sono ottimali ed è necessario un impegno notevole per evitare che il territorio sia tenuto nella giusta considerazione.

Francesco Di Biase della Uil ha affermato che si chiederà la giusta attenzione al Governo che sarà chiamato a partire dai territori fragili e Siderno rappresenta una “nervatura” della nostra terra che da troppo tempo si trascina appresso delle grandi incompiute . Gregorio Pititto (Cgil) ha ricordato, a questo proposito, che il territorio è ultimo in tutte le classifiche ed ha auspicato che l’incontro di Siderno diventi una prosecuzione dell’altra imponente manifestazione del 23 giugno 2019 che si è tenuta a Reggio Calabria ma, questa volta, con risultati positivi immediati. Molte aspettative, dunque, e grande impegno per garantire una perfetta organizzazione dell’importante evento dal quale si auspicano importanti decisioni per il futuro della Calabria e della Locride. Articolo di Aristide Bava

Michele Macri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *