SIDERNO: CUTUGNO ROMPE GLI INDUGI E PRESENTA LA SUA “SQUADRA”

SIDERNO: CUTUGNO ROMPE GLI INDUGI E PRESENTA LA SUA “SQUADRA”

Articolo di Aristide Bava – “Sappiamo che non sarà facile vincere le elezioni; e non è facile, comunque per nessuno degli altri candidati a sindaco ma noi vogliamo che i cittadini sappiamo, per quanto ci riguarda, da chi saranno amministrati se con i loro voti premieranno la nostra coalizione”. E’ la mossa a sorpresa di Antonio Cutugno, candidato a sindaco con due liste civiche che non hanno alcuna collocazione politica – cosa che ci tiene ad evidenziare – e che , nel corso di una apposita conferenza stampa ha dato comunicazione, e presentato, quelli che ,per lui, saranno gli assessori della sua coalizione in caso di vittoria. E’ questa, a memoria del cronista, una “prima volta” nella storia repubblicana della città. Solo in un caso , negli anni novanta, fu il compianto candidato a sindaco Enzino Romeo a farlo, ma lo fece solo in sede di ballottaggio quando si scontrò con Domenico Panetta, che poi vinse le elezioni. Antonio Cutugno, in questo caso, lo fa già nella prima fase, quella che precede un eventuale ballottaggio, meta a cui – senza false remore – ha detto di puntare sfruttando appieno quella che ritiene sia “qualità” che offre alla cittadinanza proprio indicando i suoi cinque outsider. Li ha presentati ai rappresentanti della stampa, uno per uno, accompagnando la presentazione da un ricco curricula in perfetta assonanza con le deleghe “assegnate”. Si tratta di Roberto Rispoli , componente del Comitato regionale arbitri con un ricco passato nel settore dello Sport già insignito di stella di bronzo per merito sportivi dal presidente del Coni Malagò. A lui la carica di vicesindaco e assessore allo sport con delega all’impiantistica sportiva, ai rapporti con le associazioni sportive e giovanili, gemellaggi, promozione sportiva, tempo libero, rapporti con le società partecipate. Cosimo Sgambelluri detto “Francesco”, titolare di una azienda che si occupa di servizi per l’informatica per privati ed enti che dirige dal 2011 il canale di comunicazione di un centro commerciale ed esperto nel settore turistico, indicato come assessore agli eventi e al turismo con delega alla promozione turistica della città, programmazione di eventi e manifestazioni, fiere e mercati, rilancio del centro storico, commercio e artigianato, assistenza al mondo del lavoro, formazione e innovazione digitale: Emiliana Flamingo , imprenditrice e commerciante nel settore dell’impiantistica elettrica e ben nota per la sua attività di volontariato con compiti di primo piano nella protezione civile indicata come Assessore alla gentilezza ( innovativo per la città) e servizi sociali con delega a Servizi sociali, politiche familiari,disabilità , protezione civile e sicurezza urbana, rapporti con associazioni di volontariato, pari opportunità e politiche per la casa. Pietro Origlia, avvocato, noto ambientalista locale oltre che apprezzato professionista e grande assertore della legalità indicato come Assessore alla cultura e all’ambiente con delega anche ai Teatri, alla biblioteca, agricoltura, servizi demografici, toponomastica, verde pubblico, ecologia e territorio, pubblica istruzione e sanità. Il quintetto è concluso da Maurizio Fuda, laureato in pianificazione territoriale, urbanistica ed ambientale, grande appassionato di studi e ricerche indicato come Assessore ai lavori pubblici con delega alal viabilità, manutenzione strade, segnaletica, pubblica illuminazione, pianificazione, edilizia residenziale pubblica, sportello unico per le imprese, edilizia sportiva, arredo urbano, gestione del territorio. I cinque assessori in pectore dopo la loro indicazione si sono sottoposti, di buon grado, alle domande dei giornalisti precisando anche quale è stata la “molla” che li ha portati all’impegno politico da tutti indicata, in via prioritaria, come necessaria occasione per offrire la propria competenza specifica per il rilancio della città che sta vivendo uno dei periodi più brutti della sua storia. Antonio Cutugno ha precisato che la scelta dei cinque possibili assessori è stata adottata nella più completa armonia di tutti gli altri esponenti della sua coalizione comprensiva – ha rimarcato – di tante altre professionalità che possono fare veramente la differenza , rompere con il passato e garantire un’attività amministrativa capace di offrire un nuovo positivo percorso per Siderno.

Michele Macri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.