Siderno: Vigili urbani in azione nei punti cruciali della città BASTA PARCHEGGI SELVAGGI. E INVITO A RIVEDERE I SENSI UNICI

Siderno: Vigili urbani in azione nei punti cruciali della città  BASTA PARCHEGGI SELVAGGI. E INVITO A RIVEDERE I SENSI UNICI

Articolo di Aristide Bava – Arriva la svolta per i parcheggi selvaggi ? Sembrerebbe di si visto che finalmente i vigili urbani hanno cominciato a controllare alcune delle zone maggiormente “intasate” proprio a causa delle autovetture che vengono parcheggiate su entrambi i lati della carreggiata anche quando le strade sono strette e diventano, quindi, un vero e proprio intralcio per la circolazione. E spesso le difficoltà che si creano bloccano il traffico per parecchio tempo. Con l’avvento del nuovo comandante dei vigili urbani Antonino Cogliandro che si è insediato qualche mese addietro, prima ancora della costituzione della nuova amministrazione comunale, si erano già avvertiti alcuni segnali di cambiamento ma l’organico dei vigili urbani, decisamente precario, era impegnato anche su più fronti, e ciò non aveva consentito il drastico cambio che molti cittadini si attendevano soprattutto nel settore della circolazione stradale. Adesso che l’organico si è irrobustito ( anche se rimane sempre precario ) con qualche altra unità, l’amministrazione comunale ha giustamente pensato di affrontare questo delicato problema in maniera più incisiva soprattutto lungo alcune arterire dove il problema è maggiormente pesante. Una necessità, visto che alcuni cittadini, malgrado le chiare difficoltà esistenti, hanno la cattiva abitudine di parcheggiare la propria auto dove capita senza tenere conto delle necessità della circolazione e senza curarsi dei possibili intralci che provocano. Questo succede anche, anzi soprattutto, nelle zone centrali della città dove esistono supermercati o centri commerciali, o lungo vie troppo strette per consentire la doppia circolazione. Come ad esempio via Cesare Battisti o la stessa Via Amendola che sono le due arterie maggiormente interessate a questa problematica. L’augurio è che i maggiori controlli già in itinere servano a scoraggiare i cosiddetti parcheggi selvaggi e che la situazione si normalizzi. Non è tollerabile che non si facciano quattro passi in più per entrare in un negozio anzichè cercare a tutti i costi di parcheggiare l’autovettura in modo scomposto a ridosso dell’esterno dell’esercizio commerciale. E per rimanere in tema di circolazione non guasterebbe l’opportunità, come ci segnalano alcuni cittadini, tra i quali il commercialista Nino Piscioneri, sidernese doc, di rivedere e/o modificare alcuni sensi unici che non hanno motivo di esistere ed intasano la circolazione. Anche in questo modo si potrebbe migliorare la circolazione lungo le vie cittadine molte delle quali – è doveroso dirlo – ridotte ancora in pessime condizioni e spesso interrotte da buche e transenne. Anche questo è un problema serio e deve necessariamente far parte delle priorità della nuova amministrazione comunale.

Michele Macri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *